11 giugno 2009

Tempeh al mango

Anche se tutte le volte che mi avvicino a un tempeh di buona qualità (tipo questo o questo) provo ancora l'impulso irrefrenabile di mangiarlo a morsi, sto cercando di evolvermi e di imparare ad utilizzarlo in ricette saporite e un filo più creative.

Personalmente mi sembra uno spreco usarlo per prepararci ragù o polpette, anche se queste ultime probabilmente hanno il loro "perché" (me le immagino molto gustose... adoro i fritti), ma a me del tempeh piace molto la consistenza. Pur essendo un prodotto derivato dalla soia (dai fagioli di soia, per così dire) si presenta in panetti compatti che si tagliano a fette regolari, anche se non sottilissime: sbriciolarlo senza pietà mi fa un po' impressione, preferisco usarlo a fettine o, al massimo, in cubetti. Come vi dicevo, sto cercando nuove e creative idee per cucinarlo, adesso che inizio ad inquadrarne bene il sapore e le potenzialità. Vi propongo quindi una ricetta un po' esotica, ma non fatevi spaventare, è deliziosa!

Ingredienti per 2: 200-250 g di tempeh, salsa di soia, 1 pezzetto di zenzero fresco, 1 spicchio d'aglio, 1 cucchiaino di polvere di curry, 1 mango, olio di semi di arachide, 1 cucchiaio di olio di semi di sesamo (facoltativo), sale.

Tagliate il tempeh a fette non più spesse di 1/2 cm. Mettetele in una pentola possibilmente bassa e larga, coprite d'acqua (il tempeh deve stare sotto il livello dell'acqua) e aggiungete 1 cucchiaio di salsa di soia o quanto basta per darle sapore. Aggiungete l'aglio e la radice di zenzero ben lavata (non è necessario sbucciarla) e tagliata a fette; e fate cuocere a fuoco moderato finché il liquido non sarà evaporato.
Asciugate il tempeh, riscaldate in una padella qualche cucchiaio di olio di semi (quanto basta a coprire il fondo e friggere il tempeh, ma non a immersione) con l'olio di semi di sesamo; tostatevi il curry per un minuto e poi cuocetevi il tempeh da entrambe le parti finché sarà dorato. Toglietelo dalla padella e asciugatelo.
Mentre il tempeh frigge, lavate il mango, sbucciatelo e snocciolatelo; tagliatelo a fettine più o meno delle stesse dimensioni delle fette di tempeh. Dopo aver tolto quest'ultimo dalla padella, disponetevi le fette di mango, cospargete con un pizzico di sale, e saltatele per un paio di minuti finché si inteneriranno. Aggiungete il tempeh e fate amalgamare i sapori per qualche minuto. Volendo potete sfumare con qualche cucchiaio di rum.

Il sapore del mango ricorda quello dell'ananas, leggermente dolce, si sposa bene con il gusto deciso del tempeh, enfatizzato dalla frittura con l'olio di sesamo. Secondo me ci stava benissimo anche una spruzzatina di lime! Che fame!

Ah, dimenticavo: mio padre ieri ha distrutto lo sportello del forno, disintegrandone il vetro, quindi devo accantonare per un po' sparabiscotti e tutto il resto, finché non sarà riparato.

9 commenti:

  1. Il tempeh non riesce mai a convincermi del tutto.. per prima cosa nonostante sia fermentato lo trovo meno digeribile rispetto a tofu, seitan ecc., eppure l'ho sempre cotto bene! Comunque pare che io non sia l'unica di questo parere. Il sapore: al contrario del tofu, il tempeh HA un sapore. Eccome. E si sente in qualunque modo venga cucinato. Se piace, nessun problema.. A me, come dire? Al primo assaggio non dispiace, ma dopo 1-2 bocconi mi satura le papille gustative e mi sembra già di averne mangiato troppo! La situazione migliora con l'aggiunta di qualcosa di acido, tipo succo e buccia tritata di limone: infatti voto anch'io per il lime nel tempeh al mango.. ciao!

    RispondiElimina
  2. Emi, io invece non ho problemi a digerirlo e ne mangerei quintali! :)
    Vero è che ha un sapore davvero forte...

    RispondiElimina
  3. Ciao Vera! Anche io adoro il tempeh, mi piace in tutti i modi, ma onestamente col mango non l'ho mai provato... A questo punto non mi rimane che assaggiare anche questa versione! Ah, una domanda: dove posso trovare l'olio di sesamo? Ciao!!

    Pupi

    RispondiElimina
  4. Che sfortuna... mi dispiace tanto per il tuo forno!

    RispondiElimina
  5. Pupi, l'olio di sesamo lo puoi trovare nei negozi etnici. ;-)
    Fammi sapere se apprezzi. ^-^

    Azabel, forse è utilizzabile lo stesso, il vetro interno è intatto, è quello esterno ad essersi rotto. Essendo estate magari non si disperde neanche troppo il calore...

    RispondiElimina
  6. Bell'accostamento, d'altronde riporti il tempeh al suo luogo d'origine con l'abbinamento col mango :-)
    Proverò il tempeh della ConBio, ho solo provato altre marche, che però non mi hanno convinto moltissimo. Il tempeh lo mangio, ma solitamente solo in giro, in casa lo cucino pochissimo. Cercherò di rimediare :-)

    RispondiElimina
  7. L'idea era proprio quella! ;-)
    Facci sapere che ne pensi delle altre marche. :)

    RispondiElimina
  8. Che bell'idea per cucinare il tempeh, che a me piace moltissimo e che voglio consumare più spesso.
    Grazie Veruccia!!! ^__^

    RispondiElimina

Non dimenticate di firmarvi! ^_^